aggiornato il 30-9-2020

Cittadinanza italiana: domande online solo con lo spid

Da settembre 2020 i cittadini stranieri che intendono richiedere la cittadinanza italiana potranno farlo registrandosi sul portale del Ministero dell’Interno (clicca qui) utilizzando esclusivamente lo spid (sistema pubblico di identità digitale, maggiori info qui)

La cittadinanza può essere richiesta (modulo A) a seguito di matrimonio con cittadino/a italiano/a (2 anni dalla data del matrimonio 1 anno nel caso in cui sono presenti figli), presentando i seguenti documenti:

  • atto di nascita, tradotto e legalizzato all’Ambasciata Italiana nel Paese di origine;
  • certificato penale, tradotto e legalizzato all’Ambasciata Italiana nel Paese di origine (se entrato prima di 14 anni, tutti i certificati di frequenza scolastica);
  • copia del documento di identità e del permesso di soggiorno;
  • data del matrimonio e nel caso data della cittadinanza italiana del coniuge;
  • ricevuta di 250 euro bollettino postale già prestampato;
  • marca da bollo da 16.00 euro;
  • se non residente stato di famiglia o codice fiscale di tutti i componenti della famiglia.

La cittadinanza può essere richiesta (modulo B) anche a seguito di residenza in Italia da almeno 10 anni (è necessario conoscere le date delle residenze, da chiedere all’ufficio anagrafe nei Comuni di residenza), presentando i seguenti documenti:

  • atto di nascita, tradotto e legalizzato all’Ambasciata Italiana nel Paese di origine;
  • certificato penale, tradotto e legalizzato all’Ambasciata Italiana nel Paese di origine (se entrato prima di 14 anni, tutti i certificati di frequenza scolastica elementari e medie);
  • copia del documento di identità e del permesso di soggiorno;
  • dichiarazione dei redditi degli ultimi 3 anni (importo minimo 8.300 euro, 11.500 con coniuge a carico + 516 euro per ogni figlio a carico);
  • ricevuta di 250 euro bollettino postale già prestampato;
  • marca da bollo da 16 euro;
  • se non residente stato di famiglia o codice fiscale di tutti i componenti della famiglia.

Richiesta, inoltre, la conoscenza della lingua italiana livello b1 per chi non è in possesso della carta di soggiorno (non per parente italiano) o non ha sottoscritto l’accordo di integrazione.

Il decreto di cittadinanza riporterà il nome e il cognome presenti sull’atto di nascita. La procedura per tutte le pratiche in corso è di 48 mesi (4 anni).

Nota bene

Dopo aver spedito la domanda online è necessario entrare nuovamente nel sito alla voce “COMUNICAZIONI” dove si troverà il numero di protocollo k10 che è stato assegnato alla pratica e l’appuntamento in Prefettura per consegnare in originale la seguente documentazione:

  • la domanda firmata in originale;
  • copia documento di identità;
  • originale del certificato penale;
  • ricevuta del pagamento di 250 euro

Per maggiori info: Ufficio Stranieri Tel. 02 52772290

Etichette

Condividi questo contenuto:

contatti

Comune San Donato Milanese
Via C. Battisti, 2
tel 02-52772.1
P.IVA 00828590158

iscriviti per rimanere aggiornato