aggiornato il 5-3-2021

CS – Oltre il Covid: 4 bandi per sostenere l’occupazione

Le proposte sono frutto della collaborazione, tra Comune e Afol Metropolitana, finalizzata a ricollocare e riqualificare professionalmente persone colpite dalla crisi

143. Sono i cittadini sandonatesi che, dalla fine di febbraio (periodo in cui è iniziata l’emergenza sanitaria) a settembre dello scorso anno, hanno dichiarato lo stato di disoccupazione. Il dato, raccolto da Afol Metropolitana, segnala con forza come la crisi occupazionale generata dal Covid abbia colpito anche il nostro territorio. A maggior ragione, se si considera che il dato di quanti in città hanno perso il lavoro è sottostimato – poiché non include le persone che si sono rivolte a operatori privati (in genere il 20-25% della popolazione) e le situazioni di estremo precariato per le quali, a fronte di contratti di breve durata, i cittadini conservano l’anzianità di disoccupazione – e circoscritto ai primi mesi della pandemia. Nel tentativo di fronteggiare tale situazione, offrendo un aiuto a quanti si trovano ad affrontare il dramma della perdita del lavoro, l’Amministrazione ha deciso di investire quanto raccolto dal fondo comunale di solidarietà e la donazione ricevuta da Cap Holding, risorse per un totale di 163mila euro, nella promozione di interventi a sostegno dell’occupazione e delle imprese. Lo ha fatto avviando una collaborazione specifica con Afol Metropolitana che ha portato all’attivazione di tre linee progettuali sfociate nella pubblicazione, in data odierna, di quattro bandi rivolti a cittadini sandonatesi e a chi intende promuovere un’attività imprenditoriale a San Donato.

Il piano di lavoro condiviso prevede la promozione di interventi di qualificazione e riqualificazione di competenze per i cittadini residenti, attraverso l’attivazione di corsi gratuiti per operatore socio-sanitario (11 posti disponibili), con conseguimento dell’attestato e accompagnamento al lavoro, e per baby sitter, (due edizioni, per un totale di 22 posti disponibili) con rilascio dell’attestazione di competenza riconducibile al profilo di “animatore di ludoteca”.

Il secondo ambito di azione prevede la realizzazione di interventi di formazione “on the job” rivolti a lavoratori residenti che hanno cessato contratti di lavoro o di tirocinio a causa della crisi derivata dall’emergenza Covid. In questo senso, verranno attivati 15 tirocini extracurriculari della durata di almeno 4 mesi.

La terza proposta infine è rivolta a incentivare le iniziative imprenditoriali in grado di generare un significativo impatto ambientale e occupazionale sul territorio di San Donato. In questo senso, saranno finanziati 12 progetti d’impresa, con avvio nel corso della primavera, attraverso interventi di accompagnamento, formazione e coaching per chi intenda avviare un’attività nei settori della rigenerazione urbana, del turismo lento, dell’uso e diffusione delle nuove tecnologie finalizzati allo sviluppo sostenibile e al miglioramento della qualità dell’ambiente.

Le quattro proposte sono contenute negli altrettanti bandi pubblicati oggi da Afol, che ne curerà la gestione, consultabili all’indirizzo web bit.ly/bandiafolsdm21. Il termine per presentare domanda è fissato al 28 febbraio. Ulteriori informazioni sui bandi possono essere richieste inviando una mail a bandisdm@afolmet.it.

«È per noi importante – dichiara Tommaso Di Rino, Direttore generale di Afol Metropolitana – contribuire fattivamente alla progettazione e realizzazione di interventi di politica attiva del lavoro, in particolar modo in un momento emergenziale come questo. I percorsi, condivisi fin dall’inizio con l’Amministrazione comunale di San Donato Milanese, vogliono dare una risposta concreta e, al tempo stesso, testimoniare la rinnovata vicinanza di Afol Metropolitana alle esigenze dei propri Enti consorziati».

«Grazie alla generosità di chi, durante la prima fase dell’emergenza, ha contribuito a implementare il fondo di solidarietà e alla collaborazione tecnica di Afol – aggiunge il Sindaco Andrea Checchi – intendiamo dimostrare la vicinanza della Comunità a chi si trova a dover ripartire in un periodo particolarmente delicato. Lo facciamo in modo concreto, mettendo a loro disposizione strumenti utili per intraprendere nuove prospettive professionali».

Etichette

Condividi questo contenuto:

contatti

Comune San Donato Milanese
Via C. Battisti, 2
tel 02-52772.1
P.IVA 00828590158

iscriviti per rimanere aggiornato