aggiornato il 17-6-2021

CS – Quali sono le eccellenze cittadine da ricordare?

A fine maggio scade il termine per le candidature alle Civiche Benemerenze, massimo riconoscimento assegnato a settembre nel corso della festa patronale

Il primo, in ordine cronologico, è stato Enrico Mattei, l’ultima Luciana Vitali. I prossimi potranno essere indicati da chiunque abbia a cuore la propria città e voglia rendere merito a un proprio concittadino o a una realtà locale che abbiano offerto un contributo fondamentale per la crescita civile, sociale e culturale della Comunità. Per farlo ci sarà tempo fino al 31 maggio, giorno in cui scadrà il termine per le candidature ai pubblici riconoscimenti di San Donato: le Civiche Benemerenze e le Targhe di Riconoscenza.

Dall’avvio del nuovo millennio l’Amministrazione sandonatese, in occasione della Festa del Patrono, assegna i civici riconoscimenti. Il massimo riconoscimento è rappresentato da una medaglia in oro con l’effigie del Patrono che finora, oltre a Mattei e alla Vitali, è stato attribuito ad altri 30 benemeriti sandonatesi (dei quali 25 persone e 5 realtà locali). Accanto al “Donatino” vi è, poi, la Targa di Riconoscenza la cui attribuzione è postuma, ovvero assegnata a concittadini che, purtroppo, non sono più tra noi e che, per regolamento, non possono essere nominati Benemeriti (Mattei, insieme a Carlo Squeri, rappresentano le uniche eccezioni).

Il processo di assegnazione di entrambi i riconoscimenti rappresenta uno strumento di partecipazione, in quanto ogni sandonatese può essere parte attiva nell’attribuzione dei premi. Se a decidere l’assegnazione definitiva è una Commissione che racchiude tutte le forze politiche rappresentate in Consiglio, a proporre le candidature può essere qualsiasi cittadino. Per farlo è sufficiente far pervenire il nominativo – accompagnato dalla motivazione e da ogni altro elemento utile alla valutazione della stessa – al Protocollo del Comune entro lunedì 31 maggio. Le candidature saranno sottoposte al giudizio del Comitato per il Conferimento dei Pubblici Riconoscimenti (composto dai Capigruppo del Consiglio comunale) al quale spetta la decisione finale.

«I nomi delle persone e delle realtà premiate nel corso di questo ventennio – spiega il Sindaco Andrea Checchi – sono quelli dei protagonisti di tante pagine fondamentali della vita della nostra Comunità. Ricordarli, rendendo loro merito, è un’azione che rinsalda la nostra identità e le nostre radici condivise. L’invito è di prendere parte a questo processo collettivo di valorizzazione delle eccellenze che vi sono tra noi, portando alla luce le storie di impegno civile, sociale e culturale che rendono migliore la nostra città».

Etichette

Condividi questo contenuto:

contatti

Comune San Donato Milanese
Via C. Battisti, 2
tel 02-52772.1
P.IVA 00828590158

iscriviti per rimanere aggiornato