aggiornato il 22-1-2021

CS – Un piano da 300mila euro per sostenere lo sport

Tra le misure adottate in questi mesi da parte dell’Amministrazione: contributi alle associazioni, aiuti alle famiglie, tagli ai canoni e agli affitti.

Il Comune fa il tifo per lo sport cittadino. Lo sta dimostrando in questi mesi di grande difficoltà per tutto il settore che in città conta decine di realtà e centinaia di atleti. Difficoltà che pesano, in primis, sugli operatori e sulle famiglie. Partendo proprio da questa considerazione l’Amministrazione ha avviato un piano di aiuto sostenuto da un finanziamento del valore totale di circa 300mila euro. Contributi alle associazioni, aiuti alle famiglie, tagli ai canoni e agli affitti sono gli strumenti principali attivati per cercare di fronteggiare uno scenario che, in questo momento di grande incertezza, fatica a vedere la luce in fondo al tunnel.

La lista delle misure adottate, nel dettaglio, include: l’erogazione di 30mila euro sotto forma di contributi a 15 associazioni (che ne hanno fatto richiesta) e l’emissione di 306 bonus sport e cultura, per un valore totale (ad oggi) di circa 35mila euro, spendibili dalle famiglie per le iscrizioni ai corsi presso 20 soggetti cittadini accreditati. Sullo stesso fronte che interessa da un lato le famiglie e dall’altro le associazioni, sono stati messi a disposizione 11.700 euro per il contenimento delle tariffe (in base all’Isee) dei Centri estivi, promossi in piena sicurezza al termine del primo lockdown con il coinvolgimento di cinque associazioni locali. Nelle settimane della ripresa delle attività, inoltre, sono stati investiti 13mila euro per l’igienizzazione delle palestre scolastiche e delle strutture del Parco Mattei. La partita più impegnativa, infine, è stata sulla rimodulazione delle concessioni dei sei impianti comunali gestiti da terzi. L’Amministrazione, in questo caso, ha concordato con i gestori una riduzione dei canoni (per i quali sono stati rimodulate anche le scadenza) per un totale di 220mila euro. In linea con questa decisione, il nuovo piano tariffario per il 2021 che prevede agevolazioni per l’utilizzo degli impianti comunali da parte delle realtà dilettantistiche locali.

«Il Comune – spiega l’Assessore allo sport Francesco De Simoni – ha fatto e sta facendo il possibile per garantire il supporto a un settore fondamentale della vita cittadina. Lo sport è fatto di relazioni e valori che si riflettono sulla vita della città, sostenerlo significa offrire nuove energie all’intera comunità. Nell’attesa di capire quale scenario futuro ci attende, proseguiremo con grande apertura e convinzione il dialogo con le reltà che animano lo sport sandonatese, che in diverse discipline è ai vertici nazionali».

«L’Ente – conclude il Sindaco Andrea Checchi – in questi mesi drammatici ha affrontato più partite su campi differenti, cercando di dare risposte a bisogni nuovi e in continua evoluzione. Quanto fatto per lo sport è uno dei tasselli di una strategia più ampia che include tanti ambiti, perché l’obiettivo è non lasciare indietro nessuno».

Etichette

Condividi questo contenuto:

contatti

Comune San Donato Milanese
Via C. Battisti, 2
tel 02-52772.1
P.IVA 00828590158

iscriviti per rimanere aggiornato