aggiornato il 18-2-2020

CS – Un’oasi didattica in mezzo alla natura

Al via i lavori per trasformare gli spazi dell’ex canile lungo il Lambro in un luogo dove apprendere i segreti della flora e fauna del nostro territorio

Trecento metri di nuove staccionate, varchi per il passaggio degli animali, gabbie trasformate in aule. Dalla prossima settimana prenderanno il via i lavori per la riqualificazione degli spazi dell’ex canile di via Gela e dell’area lungo le sponde del Lambro. L’obiettivo è trasformare le strutture ormai abbandonate in un’oasi didattica in mezzo alla natura dove, grazie alla collaborazione con le associazioni cittadine, si potranno apprendere i segreti della flora e fauna del nostro territorio.

Gli interventi in programma – per una spesa totale di circa 100mila euro e una durata quantificata in un mese di lavoro – prevedono l’integrazione della staccionata in legno che costeggia le sponde del fiume a completamento dei tratti già esistenti con l’obiettivo di migliorare il livello di sicurezza di chi in futuro visiterà l’area. In particolare, le nuove recinzioni saranno posate in prossimità del boschetto degli aceri e dei punti di osservazione degli ippocastani e dell’area umida, per una lunghezza complessiva di 340 metri lineari. S’interverrà anche sulla recinzione dell’ex canile con la sostituzione dei cancelli carrai e pedonali. Sulla stessa saranno creati anche varchi ad hoc per consentire il libero e agevole passaggio degli animali che popolano l’area. L’ultima parte dei lavori, infine, riguarderà gli spazi del canile che ospitavano le gabbie. Sulle tre aree esistenti (ciascuna lunga 15 metri e larga 5) verranno posate nuove pavimentazioni e installate tre tettoie per la creazione di altrettante aule (con cattedra e posti a sedere) immerse nella natura.

«Le sponde del Lambro – spiega l’Assessore all’ecologia Andrea Battocchio – rappresentano un piccolo gioiello naturale sconosciuto ai più. Grazie agli interventi di riqualificazione realizzati in questi ultimi anni vogliamo “restituirli” ai sandonatesi, trasformandoli in un polo di vita cittadina immerso nel verde, cosa che sarà facilitata dal completamento della ciclabile per Peschiera il cui tracciato passerà poco distante».

«Per far vivere quest’area – aggiunge l’Assessore ai parchi e all’arredo urbano Chiara Papetti – chiederemo aiuto alle tante associazioni cittadine impegnate nella valorizzazione dell’ambiente e, naturalmente, coinvolgeremo le scuole per svelare ai nostri bambini e ragazzi il variegato patrimonio ambientale che ci circonda: un inaspettato angolo di biodiversità e colori a pochi chilometri dal centro di Milano».

Etichette

Condividi questo contenuto:

contatti

Comune San Donato Milanese
Via C. Battisti, 2
tel 02-52772.1
P.IVA 00828590158

iscriviti per rimanere aggiornato