aggiornato il 22-9-2021

Decreto-legge 18 maggio: anticipato il calendario delle riaperture

Il decreto-legge 18 maggio 2021, n. 65 ha introdotto nuove misure urgenti per anticipare la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19.

Le principali novità previste dal decreto-legge approvato dal Consiglio dei Ministri riguardano:

Spostamenti

Con effetto immediato, il coprifuoco che vieta gli spostamenti dovuti a motivi diversi da quelli di lavoro, necessità o salute, in zona gialla è ridotto e posticipato di un’ora, entrando in vigore dalle 23 alle 5.

A partire da lunedì 7 giugno, tale divieto sarà ulteriormente ridotto e posticipato (entrando in vigore da mezzanotte alle 5), per poi essere definitivamente abolito a partire da lunedì 21 giugno.

Bar e ristoranti

Da martedì 1° giugno, in zona gialla, sarà possibile consumare cibi e bevande all’interno dei locali anche oltre le ore 18 e fino all’orario di chiusura previsto dalle norme sugli spostamenti.

Centri commerciali

Da sabato 22 maggio, in zona gialla, tutti gli esercizi presenti nei mercati, centri commerciali, gallerie e parchi commerciali potranno restare aperti anche nei giorni festivi e prefestivi.

Palestre e piscine

La riapertura delle palestre in zona gialla è stata anticipata a lunedì 24 maggio.

Da giovedì 1° luglio, inoltre, in zona gialla potranno riaprire anche le piscine al chiuso, i centri natatori e i centri benessere, nel rispetto delle linee guide e dei protocolli anti-Covid.

Musei, istituti e luoghi della cultura

In zona gialla, il servizio di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura è assicurato a condizione che vengano garantite modalità di fruizione contingentata o tali da evitare assembramenti di persone e consentire che i visitatori possano rispettare la distanza interpersonale di un metro.

Il sabato e i giorni festivi, i musei, gli istituti e i luoghi della cultura che nel 2019 hanno registrato più di un milione di visitatore dovranno garantire l’accesso tramite prenotazione online o telefonica.

Matrimoni e cerimonie

Da martedì 15 giugno, in zona gialla, saranno consentite anche al chiuso le feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose. Tutti i partecipanti dovranno essere muniti di una delle certificazioni verdi Covid-19.

Certificazioni verdi Covid-19

Le certificazioni verdi Covid-19 comprovanti lo stato di avvenuta vaccinazione avranno una validità di nove mesi dalla data di completamento del ciclo vaccinale. Esse potranno essere rilasciate anche contestualmente alla somministrazione della prima dose di vaccino e saranno valide a partire dal quindicesimo giorno successivo alla prima somministrazione e fino al completamento del ciclo vaccinale.

Resta invariata la normativa relativa alle certificazioni verdi Covid-19 comprovanti l’avvenuta guarigione o l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo.


Per conoscere nel dettaglio tutte le novità, leggi il testo completo del Decreto-Legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Etichette

Condividi questo contenuto:

contatti

Comune San Donato Milanese
Via C. Battisti, 2
tel 02-52772.1
P.IVA 00828590158

iscriviti per rimanere aggiornato