aggiornato il 17-5-2021

Decreto Riaperture: le principali novità

Il Decreto-Legge 22 aprile 2021, n. 52 introduce nuove misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19.

Le principali novità riguardano:

Stato di emergenza

Lo stato di emergenza è stato prorogato fino a sabato 31 luglio.

Zone gialle

A partire da lunedì 26 aprile è prevista la reintroduzione delle zone gialle e delle relative limitazioni.

Certificazioni verdi

Il decreto prevede l’introduzione di certificazioni verdi Covid-19, comprovanti l’avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2, la guarigione dall’infezione o l’effettuazione di un test (molecolare o antigenico rapido) con risultato negativo.

Le certificazioni di vaccinazione e quelle di avvenuta guarigione avranno una validità di sei mesi, mentre quella relativa al test risultato negativo sarà valida per 48 ore.

Spostamenti

A partire da lunedì 26 aprile saranno consentiti gli spostamenti tra Regioni collocate in zone bianca o in zona gialla.
Le persone munite di certificazione verde potranno spostarsi anche tra Regioni collocate in zona arancione o in zona rossa. 

Dal 26 aprile al 15 giugno, in zona gialla, sarà consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata al giorno, dalle 5 alle 22, a quattro persone oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione.
Le persone che si spostano potranno portare con sé i minorenni sui quali esercitino la responsabilità genitoriale e le persone con disabilità o non autosufficienti conviventi.

Tali spostamenti saranno consentiti anche in zona arancione esclusivamente all’interno dello stesso comune.
In zona rossa, invece, non saranno consentiti spostamenti verso altre abitazioni private abitate.

Bar e ristoranti

Da lunedì 26 aprile, in zona gialla saranno consentite a pranzo e a cena le attività dei servizi di ristorazione con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto e nel rispetto dei limiti orari agli spostamenti.

Dal 1° giugno, dalle 5 alle 18, in zona gialla saranno consentite anche le attività dei servizi di ristorazione con consumo al tavolo al chiuso.

Scuole

Da lunedì 26 aprile e fino al termine dell’anno scolastico 2020-21 sarà assicurato lo svolgimento in presenza dei servizi educativi per l’infanzia, della scuola dell’infanzia, della scuola primaria, della scuola secondaria di primo grado, e, per almeno il 50% degli studenti, della scuola secondaria di secondo grado.

Per quanto riguarda le scuole secondarie di secondo grado:

  • in zona gialla e arancione le attività didattiche in presenza saranno garantite ad almeno il 70% e fino al 100% della popolazione studentesca.
    Le attività didattiche saranno sempre garantite agli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali;
  • in zona rossa le attività didattiche in presenza saranno garantite ad almeno il 50% e fino a un massimo del 75% degli studenti, mentre saranno sempre garantite agli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

Spettacoli aperti al pubblico

Da lunedì 26 aprile, in zona gialla, gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto saranno svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e nel rispetto delle distanze interpersonali di almeno un metro.

La capienza consentita non potrà essere superiore al 50% di quella massima autorizzata e il numero massimo di spettatori non potrà comunque essere superiore a 1.000 per gli spettacoli all’aperto e a 500 per gli spettacoli in luoghi chiusi.

Sport di squadra, piscine e palestre

Da lunedì 26 aprile, in zona gialla, sarà consentito lo svolgimento all’aperto delle attività sportive di squadra e di contatto.

Da sabato 15 maggio, in zona gialla, saranno consentite le attività delle piscine all’aperto.

Da martedì 1° giugno, in zona gialla, saranno consentite le attività delle palestre.


Per conoscere nel dettaglio tutte le novità, leggi il testo completo del Decreto-Legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Etichette

Condividi questo contenuto:

contatti

Comune San Donato Milanese
Via C. Battisti, 2
tel 02-52772.1
P.IVA 00828590158

iscriviti per rimanere aggiornato